item1

©copyright agarthi P.IVA 04793280829

Realizziamo siti web e campagne pubblicitarie a Carini, Capaci, Isola delle Femmine, Torretta, Cinisi, Terrasini, Montelepre, Partinico, Borgetto, Giardinello, Balestrate, Trappeto, Partinico, in tutta la provincia di Palermo, la provincia di Trapani e la provincia di Agrigento per professionisti e PMI.

Dizionario pubblicitario

Above the line. Ogni tipo di pubblicità che impiega i grandi mezzi classici: stampa, televisione, radio, cinema, affissione.

Advertising. Termine inglese che significa “pubblicità”. Deriva dal latino advertere che significa, tra l'altro, avvisare, richiamare l'attenzione. Sta ad indicare qualsiasi forma di comunicazione a pagamento, rivolta al grande pubblico per promuovere le vendite. Da non confondere con la pubblicity, che di solito utilizza i redazionali, cioè articoli scritti in prima persona da giornalisti professionisti che così ne avallano i contenuti. Altra forma di comunicazione è la propaganda cioè la pubblicità di un movimento religioso, politico o militare.

Advertising plan. Programma pubblicitario.

Animatic. Sviluppo dello story board (vedere alla voce) televisivo in un certo numero di sequenze che in sostanza animano delle illustrazioni. Viene impiegato dall'agenzia per dare al cliente un'idea sufficientemente precisa di quello che sarà il telecomunicato finale.

Art director. Direttore artistico di un'agenzia pubblicitaria; indica anche colui che, nella creazione delle campagne, si occupa principalmente della parte visiva.

Articolo civetta. Pratica usata dai commercianti vendendo un prodotto di un certo prestigio sotto prezzo per attirare clienti, in modo da accelerare la rotazione delle scorte e vendendo a rimorchio altri prodotti a più alto margine e migliorando l'immagine del punto vendita. Il termine internazionale è Best Buy.

Audience. Persone raggiunte da un messaggio pubblicitario Radio o TV in un determinato periodo di tempo.

Banner. È uno spazio delimitato, inserito in una pagina web e dedicato alla pubblicità di qualche azienda o prodotto. Cliccando sul banner, solitamente ci si collega al sito dell’azienda o del prodotto.

Below the line. Pubblicità da cui le agenzie non ricavano la commissione. Per esempio, la pubblicità diretta, il materiale sul punto vendita. Per esteso, per below the line si intende tutta l'area della pubblicità non classica.

Benefit. Il vantaggio principale che deriva dall'acquisto di un prodotto promesso in un annuncio pubblicitario. E' simile alla U.S.P. (v.)

Body copy. Parte scritta esplicativa (solitamente in carattere più piccolo della head line) di un messaggio pubblicitario stampa. Può anche non esistere, in quanto vi sono campagne pubblicitarie con la sola head line e, all'estremo opposto, possono esservi annunci privi di head line in cui appare solo il body copy.

Brainstorming. Significa "Tempesta di Cervelli" Anche se questo termine si è diffuso per la sua applicazione in campo pubblicitario, per la ricerca di un nome per un nuovo prodotto o per uno slogan o per nuove idee promozionali, esso non è nato precipuamente per questo scopo. Il brainstorming è una tecnica particolare di discussione e ricerca comune di lavoro di gruppo ove le persone riunite, possibilmente competenti in materie similari, cercano di produrre il maggior numero di idee creative intorno ad un determinato argomento, esponendole a ruota libera, senza inibizioni di sorta.

Calembour. È un gioco di parole che consiste nel sostituire in una frase di uso comune e molto nota, un vocabolo di significato completamente diverso, ma di suono simile, al fine di creare una frase diversa con un effetto ricco di humor sia per l'assonanza che per il siqnificato (es: MI SENTO DANONE).

Copy. Parte scritta di un avviso pubblicitario. Nei messaggi televisivi prende il nome di Script.

Copywriter. Colui che scrive il testo di un annuncio o telecomunicato (headline, payoff, didascalie delle foto). Dev'essere capace di sintesi. In agenzia lavora sempre in coppia con l'art director.

Direct Mailing. di solito come sinonimo del direct marketing. In realtà è un equivoco, perchè il direct mailing è solo un mezzo del D. MKTG, cioè la posta. E' un canale, così come il telemarketing usa il telefono.

Direct Marketing. È una tecnica di marketing che ha come obiettivo la sollecitazione di una risposta da un gruppo di potenziali acquirenti, preselezionati da un determinato segmento.

Headline. È la frase iniziale dell'annuncio pubblicitario. Generalmente scritta in grande, sintetizza il messaggio; con termine non tecnico, viene talvolta chiamata "slogan" (dal gaelico antico: "slaugh-ghaim" = "grido di guerra", lanciato dalle truppe all'attacco).

Indice di ascolto. L'unità di misura che indica il numero di persone che ascoltano o assistono ad un programma radio-TV.

Jingle. È la canzoncina pubblicitaria che, attraverso rime e ritmi accattivanti, cerca di farsi memorizzare perché sia ricordato il prodotto a cui si riferisce.

Logo/Logotipo. È Il modo graficamente peculiare in cui é scritta una marca, per renderla facilmente e univocamente distinguibile. Per esempio, “Ferrari” denota sia una marca di vini sia una di automobili ma I loro logotipi sono diversi. Oggi indica anche il marchio.

Marca. È il nome che identifica un’impresa, un prodotto o una linea di prodotti.

Marchio. Disegno o segno che identifica e caratterizza una marca. La Ferrari ha sia il logo (la scritta che ha la F con l’astina superiore prolungata) sia il marchio (il cavallino rampante).

Media (sing. Medium). Parola latina, anche se nelle agenzie si pronuncia all'inglese "midia". Si usa per indicare i mezzi di cui la pubblicità può avvalersi (TV, Radio, giornali ecc).

Packaging. È la branca della comunicazione commerciale che si occupa di progettare le confezioni dei prodotti: ne disegna la forma, l’etichetta, studia la dislocazione delle informazioni al consumatore. Colloquialmente con packaging si intende anche la confezione in se stessa. Ad esempio, se di un prodotto si dice che ha un bel packaging, vuol dire che ha una confezione attraente.

Payoff. Frase posta vicino al marchio per potenziare le qualità del prodotto o l'immagine di una ditta: ricorre in tutti gli annunci della campagna pubblicitaria.

Prime Time. Periodo di tempo (la cui durata va dalle due alle quattro ore) nel corso del quale l'audience televisiva media raggiunge i valori massimi.

Spot. Breve messaggio Radio TV.

Story board. Serie di immagini che raccontano visivamente la proposta di uno spot.

Target. Obiettivo, meta, traguardo, pubblico al quale è rivolta l'azione pubblicitaria o di marketing.

Target group. Il "gruppo bersaglio" al quale è rivolta la campagna pubblicitaria o di rnarketing.

Usp (Unique selling proposition). Proposta unica di vendita. È' una tecnica utilizzata nella realizzazione di una campagna.

Visual. La parte che "si vede" di un annuncio stampa, la sua impostazione grafica. E composto, a seconda dei casi, dalla fotografia o dai disegni utilizzati, dai caratteri e dalla grandezza con cui sono scritte l'head line e la body copy.

Pulsante-chi-siamo pulsante-cosa-facciamo in-cosa-crediamo Contatti Pulsantemenu
item2
Pulsante-newsletter
item2a
Pulsante-preventivi
item2a1
Pulsante-dizionario pulsante pulsante1 pulsante1a pulsante1a1 pulsante1a1a
Bookmark and Share
item5

VIA PASSO D'ACQUA, 12 CARINI (PA) Tel. 091 8660110 info@agarthi.com